Offerte Terme Montegrotto - Hotel Montegrotto

Offerte Montegrotto Terme 2019

All’interno del Parco Regionale dei Colli Euganei in Veneto, si trova la città di Montegrotto Terme, antico borgo di origine medioevale in provincia di Padova. Famosa per le sue acque termali, Montegrotto Terme confina con Abano Terme ed insieme le due città formano il più grande centro termale d’Europa specializzato in fango-balneoterapia e trattamenti termali.

Conosciuta fin dall’antichità per i poteri curativi delle sue acque termali (che erano noti già ai tempi dell’Impero Romano), Montegrotto Terme è oggi uno dei centri turistici più importanti del Veneto, grazie all’ampia offerta di hotel e strutture ricettive, tutte dotate di un proprio centro termale interno (per un totale di oltre 240 piscine termali interne ed esterne), dov’è possibile rilassarsi e prendersi cura di sé in tutti i periodi dell’anno. La maggior parte degli alberghi e delle strutture termali è convenzionata con l’SSN (il Sistema Sanitario Nazionale) e questo permette di usufruire dell’esenzione per le cure termali, nel caso in cui siano state regolarmente prescritte dal proprio medico o dal medico specialista. Molte strutture, oltre alle piscine termali, dispongono di centri benessere e centri estetici, che forniscono massaggi rilassanti e rigeneranti o trattamenti corpo e viso che combinano l’azione dell’acqua termale con la fangoterapia, il tutto per permettere agli ospiti di godere del relax in tutte le sue forme possibili e curare non solo il corpo, ma anche la mente.

Ma Montegrotto non è sinonimo solo di terme: si possono, infatti, trovare nella cittadina veneta il Museo Internazionale del vetro d’arte, il Butterfly Arc – Casa delle farfalle (un grande giardino botanico, al cui interno è stata realizzata la prima mostra in Italia di farfalle vive), alcuni siti archeologici di epoca romana e numerose ville ottocentesche, divenute location ideali per i matrimoni. Numerosi sono anche i parchi, gli spazi verdi e i giardini presenti a Montegrotto Terme, tanto da essere definita “la città giardino del Veneto”, quali, ad esempio, il Giardino di Villa Draghi ed il parco Papa Wojtyla.

Montegrotto Terme

Le Terme di Montegrotto - Le piscine termali di Montegrotto

Ad una temperatura costante tra i 30° e i 35°C, le acque termali di Montegrotto Terme sono ricche di sali minerali e di proprietà benefiche. Sono ideali per tutti, dagli adulti ai bambini, e possono curare o alleviare i sintomi di moltissime malattie (quali, ad esempio, reumi, osteoporosi, lesioni traumatiche, malattie del sistema respiratorio), oltre ad avere un’azione antisettica e disinfettante contro batteri e funghi e a favorire la riabilitazione post fratture o interventi ortopedici. Le cure che vengono effettuate alle Terme di Montegrotto si chiamano “crenoterapia”, termine con il quale si descrivono le cure che sfruttano l'acqua termale per la guarigione. La crenoterapia si divide in: crenoterapia interna, che include le irrigazioni, le inalazioni e le insufflazioni, e crenoterapia esterna, che comprende la balneoterapia, l’antroterapia e la fangoterapia.

Le piscine termali

Ma come avviene la formazione di quest’acqua termale? L’acqua delle Prealpi Vicentine, di origine piovana e derivante dallo scioglimento della neve, attraverso delle fratture della roccia, penetra nel terreno e scende in profondità; grazie alle alte temperature che si trovano all’interno nella terra, l’acqua raggiunge delle temperature altissime che permettono ai sali minerali che si trovano nelle rocce di sciogliersi, dando così origine all’acqua termale della zona dei Colli Euganei e conferendole quelle caratteristiche uniche che l’hanno resa celebre. Una volta formatasi, l’acqua termale risale attraverso le faglie del sottosuolo dei Colli Euganei e viene raccolta tramite dei pozzi dagli alberghi e dagli stabilimenti termali di Montegrotto Terme e di Abano Terme. L’acqua sgorga, però, ad una temperatura di circa 80°C e quindi necessita di essere raffreddata per poter essere utilizzata nei bagni termali. Viene quindi portata ad una temperatura ideale, che in inverno si aggira attorno ai 30°C, mentre in estate è più bassa, in modo da consentirne l’uso durante tutto l’anno. Date le peculiari caratteristiche di quest’acqua termale, classificata come sotterranea profonda e ipertermale grazie al sua residuo fisso di 6g/l di sali minerali disciolti, e il suo immenso valore terapeutico, l’estrazione di quest’acqua tramite i pozzi da parte degli stabilimenti termali (che devono avere una particolare autorizzazione) è rigidamente disciplinata e razionalizzata, per evitare gli sprechi e un uso eccessivo.