5 cose da vedere a Cortina: non solo neve!

Cortina è sempre e solo neve? Ce lo siamo chiesto e abbiamo scoperto che oltre agli sci, scarponi, e le spa, Cortina ha tante cose da vedere. Ne abbiamo selezionate 5 più particolari, per molti saranno sconosciute, per chi invece le conosce sarà un approfondimento. Scopriamole insieme!

1. Cosa vedere a Cortina? Le 5 Torri

le 5 torri di Cortina

Cinque speroni di roccia dolomitica, ognuna delle quali ha un loro nome:

  • Torre Grande – la più grande e alta, oggetto del desiderio per gli amanti dell’arrampicata
  • Torre Seconda – formata da 3 cime, la più alta è Torre del Barancio
  • Torre Latina, la più tozza delle 5, è anche quello con meno appeal per gli scalatori
  • Torre quarta, questa torre ha 2 anime, quella Alta e quella Bassa, a descriverne le differenti altezze
  • Quinta torre, detta Inglese. La più piccola, ma con lati verticali a strapiombo. Inconfondibile!

La storia di questa formazione rocciosa parte dai movimenti delle faglie tettoniche, che nel corso dei millenni ne hanno delineato il profilo, e le diverse altezza di ognuno dei 5 speroni.

Mentre la storia più recente è ancora adagiata ai sui piedi, ed è fatta di trincee e bunker della Grande Guerra, che ne fanno il museo più esteso del mondo sulla prima I Guerra mondiale. Per cui ecco un motivo in più per inserire questo luogo fra le cose da vedere a Cortina.

Tutto intorno si estendono svariati percorsi da trekking, di vari livelli. Alla fine premiatevi con la cucina dei rifugi, Cortina vanta i migliori delle dolomiti.

Scopri le nostre offerte a Cortina

2. Lago di Sorapis: il Dito di Dio indica la strada

veduta del Lago

Fra le altre cose da vedere a Cortina c’è senz’altro la magia di un luogo nascosto all’ombra del gruppo montuoso da cui prende il nome: il lago Sorapiss. Diciamolo subito: raggiungerlo è faticoso ma con la giusta dose di prudenza e accortezza negli indumenti, lo possono raggiungere tutti. Del resto è un lago che si trova nascosto nella conca formata dal gruppo montuoso Sorapiss. Questo dettaglio, regala al luogo 2 caratteristiche magnetiche.

  • il percorso permette di circumnavigare il gruppo e godere dei panoramici punti in cui il sentiero è scavato nella roccia
  • una volta arrivati vedrete la punta del Sorapiss ( 3.205 s.l.m.) specchiarsi sul lago restituendo un dipinto a cui la gente ha dato il nome più appropriato: il Dito di Dio, un effetto pazzesco da ogni punto di vista.

Le acque sono color pastello, e devono la loro cromatura glaciale, al fatto che non vi sono affluenti in superficie, ma giungono tutti dal sottosuolo.

Nelle immediate vicinanze troverete un rifugio dove poter rifocillarsi. Il ritorno è lo stesso dell’andata. Tempo di percorrenza circa 4 ore andata e ritorno. Per cui dedicategli una intera giornata, meglio se infrasettimanale, visto il forte flusso di turisti. Ed evitate la stagione fredda. Del resto chi lo dice che il binomio cortina neve sia l’unico da seguire. C’è molto, molto altro da vedere.

3. Parco avventura: cosa fare a Cortina con i bimbi

A meno di 1 km da Cortina ecco il Parco divertimento adatto ai bambini-ragazzini che vogliono cimentarsi nelle varie attività sportive: arrampicata, fune, ponti tibetani, carrucole, e salti da un albero all’altro. Un posto perfetto per poter garantire ai più piccoli il giusto sfogo in una struttura all’aperto di ben 1300 metri, con un bar vicino pronto a venire in soccorso con panini e bibite.

4. Cascate di Fanes: dall’alto o immersi nelle sue acque?

cascate di Fanes

Il dubbio è lecito! Chiariamo subito: se la domanda è cosa vedere a Cortina, e si ha una passione per l’elemento acqua, allora questo è il posto giusto! E’ la cascata più alta delle dolomiti, e nel periodo primaverile, ha una portata davvero imponente.

Per ammirarla in tutto il suo splendore si hanno 2 opzioni:

  • Da sotto: i suoi 90 metri in picchiata verso il basso regalano schizzi d’acqua impossibili da evitare, un tonfo dell’acqua ma anche del cuore nel vedere lo spettacolo
  • Da sopra: permette di capire meglio la conformazione delle gole in cui le acque fanno giri vorticosi per poi lanciarsi verso il basso. Un momento di grande contemplazione.

Il percorso lungo 6,5 km, con un dislivello di 150 metri. La durata è di circa 3 ore complessive. Da segnalare il magico momento in cui si passa dal ponte sospeso e che regala un panorama da togliere il fiato.

5. Osservatorio Astronomico: scuola di sci ma anche a scuola di stelle

osservatoria a Cortina

Quando si pensa agli impianti Cortina viene collegata subito ai moderni sistemi di risalita per sciare. Un’associazione più che giustificata, visti i numeri:

  • piste cortina 120 km
  • scuola sci cortina 130 maestri
  • impianto sciistico 36 distribuiti nel territorio

Eppure in questo caso non si tratta del solito volto di Cortina fatto di neve, ma di un’inedita dimensione fra le stelle. Cosa intendiamo? Parliamo dell’impianto d’osservazione astronomica posto a 1.780 m di quota, che permette ai visitatori di avvistare stelle, pianeti e corpi celesti. Basti pensare che i ricercatori grazie all’utilizzo dei 2 telescopi di ultima generazione, presenti all’interno della struttura, hanno scoperto 41 supernovae e 1 piccolo pianeta a cui hanno dato il nome di “Cortina d’Ampezzo”. E allora perché limitarsi a fare i soliti collegamenti come spa cortina, o neve a cortina, quando c’è molto di più da vedere, alzando lo sguardo al di sopra delle dolomiti.

1 Reply to “5 cose da vedere a Cortina: non solo neve!”

  1. giacoma la masa ha detto:

    tutto é meraviglioso nelle montagne del Trentino…
    laghi…fiumi…cascate..pianure nascoste nelle gole delle montagne…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top