Quando si pianifica un viaggio in località balneari spesso ci si domanda: Italia o estero? Perchè l'Italia ha dei posti incantati, ma all'estero si trovano paesaggi irripetibili, spiagge bianche e acque di un azzurro inebrianti. Eppure queste convinzioni sono destinate a crollare quando ci si trova di fronte alle spiagge Torre dell'Orso in Puglia. Piu precisamente nel salento, dove la conformazione del luogo è così bella da essere definita "i caraibi del salento"! Il mare di Torre dell'orso, anche grazie alla sabbia bianca e dorata, restituisce un azzurro che solitamente possiamo trovare nei mari tropicali. Eppure ci troviamo in Italia. Per chi vuole programmare una vacanza dal sapore tropicale, con la comodità di rimanere in Italia, consigliamo di arrivarci avendo letto qualche utile dritta e curiosità sul luogo. Iniziamo dunque il viaggio!
 

Torre dell'orso dove si trova




Anche se una volta arrivati avrete la sensazione di aver cambiato continente, vi assicuriamo che siete in italia, e più precisamente nel salento. La zona della puglia più famosa a livello internazionale ma anche la più variegata a livello di panorami, conformazione della costa, e capacità di accoglienza delle strutture. Il salento infatti rappresenta il cuore pulsante del turismo nel meridione. La zona di Torre dell'orso in particolare, è la perla dell'intero salento. Questo grazie alla posizione strategica in cui si trova:  

  • a 35 km da Lecce
  • 17 km da Otranto
  • 60 km da Gallipoli
  • 65 km da Santa Maria di Leuca

Queste sono solo alcune delle località iconiche raggiungibili in meno di un'ora partendo dal proprio villaggio o dal proprio hotel a Torre dell'orso. Ma a noi preme consigliarvi anche altre piccole spiagge vicine a torre dell'orso,meno conosciute ma di uno spettacolo raro.

Torre dell'orso, come arrivare in un posto incantato

Per chi volesse lasciare l'auto e soggiornare in un villaggio a torre dell'orso, la soluzione è qualla di arrivare tramite il vicino areoporto di Lecce. Per chi invece fosse interessato ad arrivare in auto, avendo così poi la possibilità di muoversi a proprio piacimento nelle varie mete vicine, la strada pìù consigliata rimane la provinciale che da Lecce porta dritta all'uscita per Torre dell'orso. Ricordiamo che le strade in puglia hanno la comoda caratteristica di essere tutte in pianura. Per cui consigliamo di attivare il cruise control e guidare con calma e prudenza, godendosi i brevi tragitti.

Torre dell'Orso: spiagge da cartolina

La spiaggia è lunga appena 1 km e il lungomare costeggia tutto il paesino. Nel periodo invernale gli abitanti sono poche migliaia, ma nel periodo estivo il luogo si riempe di vita. Questa dimensione a misura d'uomo rende ancora più comodo godersi tutte le spiagge della costa. Partendo da nord si può scegliere di fare una passeggiata e via via che si cammina tuffarsi nelle varie spiagge, fino ad arrivare al punto più a sud della spiaggia, dove troverete due imponenti fariglioni che emergono dal mare cristallino. Una volta arrivati lì, il consiglio è quello di avvicinarvi ad essi, e immaginarli non come due semplici fariglioni, ma come due sorelle. Infatti la leggenda che gira intorno ai faraglioni di Torre dell'orso racconta di due sorelle che trovandosi per la prima volta al cospetto del mare ne furono come rapite, a tal punto da annegare una dopo l'altra. In seguito a questa triste fine, divvenero due immortali rocce dall'eterno fascino.

Ad oggi è possibile avvicinarsi alle due sorelle, magari con un paio di pinne che facilitino la nuotata, e con una machera e tubo, in modo da poter vedere la parte nascosto dal mare. Sicuramente per chi ha con sè un action cam sarà irrefrenabile la voglia di fare inquadrature che svelino le parti sommerse di queste rocce leggendarie.
La spiaggia di questa località balneare a Torre dell'Orso è dunque piena di soprese. E' bene sapere che per chi ha con sè bambini, la spiaggia di sabbia fine e dorata sarà un'ottima alleata contro le cadute che i piccoli inevitabilmente compiono correndo in spiaggia. In ogni caso, vista la vicinanza della spiaggia dal paese, sarà bello dopo un piccolo piantolino da caduta, consolare le piccole pesti, con un buon gelato gustato in paese.Un ottima soluzione per pernottare è certamente l'Hotel Petraria, che si trova a pochi minuti da Torre dell'Orso.



Alla domanda "cosa fare a torre dell'orso" la risposta sarà dunque molto articolata! Basti pensare che molte famiglie con bambini scelgono questa località. A ben vedere infatti non solo la costa sarà teatro di un estate indimenticabile per i più piccoli, ma anche il paese offre pomeriggi e serate frizzanti presso i giardini del sole, un parco divertimento con giostre acquatiche, videogiochi, e perfino giochi di gruppo in cui vengono coinvolti anche i genitori. I prezzi si aggirano intorno ai 2€ a giostra, per cui preparate le monete! La posizione del parco sarà comoda da raggiungere anche se avrete prenotato un villaggio a torre dell'orso direttamente sul mare, in quanto si trova al centro del paese, per cui a pochi minuti a piedi dal lungomare.

Torre dell'orso, cosa fare nelle vicinanze

Le cose da fare sono tante a torre dell'orso, ma conosciamo bene quella sana voglia di esplorare i posti vicini. Per questo vi consigliamo alcune località raggiungibili in poco tempo, preferibilmente in auto.

  • Faraglioni di Sant'Andrea
  • Grotta della poesia
  • San Foca spiagge libere
  • Laghi Alimini
In ognuno di queste località l'elemento unificatore è l'acqua, l'incanto e l'avventura. Scopriamoli insieme!

Faraglioni di Sant'Andrea

A scanso di equivoci lo chiariamo subito: per godersi questi faraglioni occorre lasciare i bambini al miniclub. Il motivo è dovuto al fatto che questi faraglioni, pur essendo meno popolati rispetto a Torre dell'orso, tuttavia raggiungerli è un privilegio per soli adulti.
Innanzitutto una volta parcheggiata l'auto vi troverete poco dopo di fronte ad una caletta di sabbia estremamente popolata di persone. Sia a destra che a sinistra  potrete già ammirare l'incanto dei primi faraglioni avvistabili. In realtà lo spettacolo è solo all'inizio. E sopratutto visto il caos delle persone riversate nella prima caletta, il consiglio è uno solo: puntate verso le altre calette poco più avanti. Il sentiero entra dentro una pineta che fiancheggia la costa, e cammin facendo incontrerete vari punti di slargo dove ammirare i faraglioni e calette in cui scendere e godervi in compagnia di poche persone, la meraviglia che vi circonda.

Roca vecchia e la sua grotta della poesia



Ci troviamo poco più a nord di Torre dell'orso. Il piccolo centro di Roca conserva una perla che fino a qualche anno fa era meta per i pochi fortunati che erano a conoscenza di questo luogo. Stiamo parlando di una grotta incavata nella costa del mare, che a guardarla da fuori è una vera e propria piscina di natura marina. In realtà si deve parlare di 2 piscine. Infatti le grotte distano una dall'altra appena 60 metri. Sono il risultato geologico del medesimo percorso. Ovvero  in origine le due vasche carsiche avevano il tetto, che con l'erosione del mare e delle pioggie è andato via via scomparendo, fino a formare le odierne piscine naturali.Il luogo è così chiamato per via della parola greca posia, che ricondurrebbe all'origine di acqua dolce della grotta.

Ma come raggiungere le Grotte della Poesia? La risposta è : solo via mare! Si percorre infatti un canale (a nuoto o con una piccola barca) e una volta arrivati la bellezza è assicurata! Da segnalare però che dal 2013, in seguito ad alcuni articoli di riviste internazionali, questo posto è diventato famosissimo, al punto che nei periodi di alta stagione diventa proibitivo riuscire a farsi un bagno all'interno. Ad ogni modo il consiglio che diamo è di recarvi negli orari di primo mattino oppure di andarci nelle ore del tramonto. 

San Foca, verso le spiagge libere

San foca si trova tra San Cataldo e Torre dell'Orso, e anche grazie al suo porto turistico rappresenta un ottimo punto di partenza per visitare la costa tramite barchette. In paese non potrete resistere dalla tentazione di mangiare del pesce in uno dei ristorantini famosi in tutta la puglia. La devozione ai piatti di mare viene poi celebrata nell'evento principe dell'estate di San foca che è la sagra del polipo, ad Agosto. Un ottima idea può essere quella di prendere una bicicletta e pedalare lungo il mare affiancati dai numerosi scogli giganti che emergono sontuosi di fronte alle spiagge libere di San Foca. Sarà stupendo tornare in struttura dopo una giornata così. Proprio per questo potrebbe rivelarsi ideale pernottare al vicino Villaggio Campoverde di San Cataldo.

Laghi Alimini, un piccola avventura

Poco più a sud di Torre dell'Orso troverete i suggestivi laghi Alimini. Caratterizzati dalla presenza di una varietà incredibile di volatili, tutta la zona è un'oasi naturalistica. I laghi sono in realtà due, uno più grande e l'altro leggeremente più piccolo. Quest'ultimo confinando direttamente con il mare presenta tracce di sale, e anche grazie a questo è possibile avvistare presenze ittiche tipiche del mare. Per gli amanti del bagno al lago non ci saranno dubbi: un tuffo in un luogo così fiabesco sarà d'obbligo. Per viviere l'intera vacanza facendo piccoli spostamenti, un posto strategico è certamente Santa Cesarea, in particolare vi consigliamo Hotel 19 resort, un luogo da favola!