Spiagge isola d elba: le 15 più belle e segrete

L’isola d’Elba: 247 km di costa su 223 km² di superficie, la fa essere la terza più grande isola italiana. Per capirne l’enorme varietà paesaggistica, e la biodiversità che coesiste in questo pezzetto di terra emersa bisogna tener presente che un tempo l’isola faceva parte di un tratto che collegava l’ltalia alla Corsica.

Anche in virtù di questa incredibile e movimentata storia geologica, le spiagge dell’Isola d’Elba sono un monumento della natura alla biodiversità e alla coesistenza fra diverse specie vegetali e animali. Per cui scopriamo insieme le 15 più belle spiagge Isola d’Elba, fra quelle più note e quelle fuori dai circuiti turistici.

Lo faremo dividendo l’Isola nelle sue due anime: quella granitica nella parte occidentale e quella fatta di ciottoli, sabbia e scogli dell’altra parte.

Spiaggia di Cavoli: tour Isola d Elba spiagge

spiaggia di Cavoli, Elba

300 metri di sabbia bianca. Certamente uno dei punti più famosi delle spiagge isola d Elba. Ma a ben vedere questa “sabbiosità” è l’eccezione e niente affatto la regola. Infatti l’intera zona occidentale è caratterizzata dalla costa fatta di scogliere di granito. Il granito presente in questa parte dell’Elba, fu oggetto di intensissima produzione e lavorazione nel periodo dell’antica Roma. Un dato su tutti per poter capire la dimensione antica e eterna di questo aspetto è il dato archeologico che collega ben 7 colonne del Pantheon al granito dell’Isola. Ancora oggi proprio da questa zona partono sentieri che permettono di vedere testimonianze di questa antichissima lavorazione.

Ma come dicevamo nei 300 m di spiaggia di Cavoli si fa spazio la sabbia sottile e bianca, e gli scogli rimangono di sentinella ai lati. Anche il fondale rimane sabbioso, per la felicità dei bambini e dei genitori.

Spiaggia dell’Ogliera

Dimensione decisamente più selvaggia vive questa spiaggetta che si trova proseguendo il tragitto verso nord rispetto a Cavoli. Ogliera è circondata dalla macchia mediterranea che resiste alla roccia che a macchia di leopardo cerca di farsi spazio. La banchina è il risultato del lavorio incessante delle onde sul granito, che in alcuni punti è diventato ciottoli bianchi e in altre si è frammentati in parti più piccole. A pochi metri dalla riva per chi ama fare snorkeling sono presenti due scogli immersi e un vecchio relitto, fra i più suggestivi e anche facili da raggiungere.

 

Spiaggia di Cotoncello

spiaggia di Cotoncello

Piccolissima spiaggia composta da una serie di scogli levigati dal vento e perfetti per prestarsi ad essere lettini per chi vuole sdraiarsi e godersi il sole. Il colore bianco perla degli scogli in contrasto con il turchese del mare limpido donano all’intera spiaggia di Cotoncello quel fascino tipico delle spiagge isola d Elba.

Spiaggia della Feniccia e Feniccetta

Il nostro tour verso le più belle spiagge dell’Isola d’Elba continua proseguendo per altri circa 4 chilometri. Si arriva a Marciana marina. E proprio alla fine della passeggiata sul lungomare, si apre una piccola spiaggetta, intima e fatta di grossi ciottoli (maschera e scarpette da scoglio le scelte migliori).

Spiaggia di Procchio

spiaggia di Procchio

Nel binomio spiaggia isola d’Elba non può mancare una delle più lunghe e al contempo sabbiose. Quasi 1 km di cui la maggior parte occupata da lidi che offrono i più classici servizi. La dimensione selvaggia per cui qui viene temporaneamente messa da parte a favore di confort e la possibilità di fare un giro fra i negozi del paesino. Un modo alternativo per vivere l’Isola.

Spiaggia di Sansone

sansone spiaggia dell'Isola d'Elba

Ci troviamo al cospetto della spiaggia più lunga fra quelle scelte in questa top 15 delle più belle! Circa un chilometro di sabbia per lo più, caratterizzata dal promontorio che dona ombra naturale, e al contempo il faraglione sul lato ovest che da il nome all’intera spiaggia(Sansone da Sassone, grosso sasso)

Una spiaggia che certamente accontenta tutti: sabbia amica dei giochi dei più piccoli, macchia mediterranea a due passi, mare limpido, fondali per scoprire cosa accade nel mondo sottomarino, tantissimo spazio evitando dunque di rimanere ammassati.

Spiaggia di Nisportino

spiaggia di Nisportino

Da non confondere con la sorella maggiore che è la spiaggia di Nisporto. Lì il luogo è preso di mira da molta gente, anche per via della posizione, visto che si trova di fronte al paese. Quella di Nisportino invece è un dimensione totalmente diversa.

La baia è ben protetta dalla macchia mediterranea che scende fino alla spiaggia. La sabbia fatta di ciottoli bianchi dona al luogo un’area paradisiaca. E soprattutto rimane un luogo poco bazzicato, un po’ per via della posizione e anche perché essendo meno nota conserva una sua intimità. Da segnalare la grotta presente sul lato sud, nascosta proprio sulla punta dello sperone della baia.

Ortano mare

Rarissima spiaggia di sabbia sottile mista a ciottoli. Anche la larghezza è notevole, ben 50 metri, tutto intorno la costa frastagliata e scogliosa diventa una grande opportunità per gli amanti dello snorkeling.

Spiaggia di Terranera

spiaggia di Terranera

Ogni lista ha la sua regina, e fra le più belle spiagge dell’Isola d’Elba questa di Terranera è senza ombra di dubbio la più spettacolare. Cominciamo con il nome: nera perché la zona è ricchissima di minerali che donano all’intero arenile il colore scuro. Tutto in torno la macchia mediterranea, e dietro un lembo di terra si fa spazio ad un piccolo laghetto verde, al cui interno è possibile ammirare pomodori di mare e stelle marine. La spiaggia è formata da scogli, in altre parti da sabbia sottile e da ciottoli. Il mare azzurro e limpido completa uno scenario che rimarrà dentro a chiunque abbia la fortuna di visitare questo luogo, intimo anche ad agosto.

Spiaggia di Barbarossa

Alle spalle di Porto Azzurro, fra le varie calette, questa rappresenta una grande alternativa per chi vuole godersi il mare in una dimensione meno affollata di quella del paese, ma pur sempre nota al grande pubblico.

Spiaggia dell’Innamorata

spiaggia dell'Innamorata, Isola d'Elba

Continuiamo il nostro giro in senso orario della costa elbana, e spingiamoci fino alla spiaggia dell’Innamorata. Siamo all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. La spiaggia lunga 280 metri è la prova (se mai servisse) della natura ferrosa dell’intera Isola. Anche qui la macchia mediterranea scende lungo i dorsali che formano la baia, abbracciando il mare sottostante. E proprio sul lato sud si ergono come due balenottere le isole Gemini, due scogli raggiungibili anche a nuoto. Consigliatissimo un tuffo nei loro fondali, per chi ama le immersioni con maschera e tubo.

Spiaggia di Barabarca

spiaggia di Barabarca

Una spiaggia dalla doppia anima per questa località di Capoliveri: scoglietti e grossi ciottoli da una parte e sabbia più sottile dall’altra. Per godere di tutto il consiglio è quello che rimane valido su tutte le spiagge dell’Isola d’Elba: portare le scarpette da scoglio. Il luogo è ideale nelle giornate particolarmente ventose, in quanto la profonda protezione della baia garantisce l’assenza di venti anche in giornate nuvolose.

Spiaggia di Lacona

la spiaggia di Lacona

La seconda spiaggia più lunga dell’Isola. Oltre 1 km di spiaggia di sabbia dorata, con alle spalle la pineta. Due elementi che risultano ideali per le famiglie che hanno l’ombra fresca della pineta vicina e al contempo una sabbia amica dei giochi per i bimbi. Un po’ affollata nei periodi di alta stagione.

Spiaggia di Margidore

Proprio alle spalle di Lacona, si nasconde la piccola spiaggetta di Margidore. La vera alternativa per chi si trova a Lacona, ma cerca un luogo più appartato e un po’ più selvaggio. Anche ad agosto poca gente.

Marina di Campo

sulla spiaggia di Marina di Campo

Probabilmente la meta più conosciuta dell’intera isola. Oltre ad essere la sede del comune dell’Isola, questa località conserva una parte naturalistica di grande impatto e al contempo anche una serie di testimoniante storiche di grande fascino culturale. La Torre di Marina di Campo di origine medicea e la chiesa di S. Nicolò sono sicuramente da visitare. E dal punto di vista delle spiagge oltre alla lunga spiaggia del lungomare, merita una visita la vicina Isola di Pianosa.

Per chi ama dimensioni più isolate la vicinissima spiaggia di Salandro rimane la scelta più azzeccata. Oltre al mare limpidi e una spiaggia pulitissima, potrete godere di una certa privacy, che la dimensione mare deve sempre avere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top