Ti sei mai chiesto dove hanno vissuto i grandi scrittori italiani? Sei curioso di visitare i luoghi che hanno ispirato le poesie che hai studiato a scuola?

Per gli appassionati di letteratura, è possibile visitare alcune case dove hanno vissuto i maggiori scrittori e poeti italiani, oggi adibite a case museo:

Vittoriale degli Italiani

1. Gabriele D’Annunzio – Gardone Riviera

L’abitazione di D’Annuzio, da lui nominata “Vittoriale degli Italiani” è forse la più nota e impressionante abitazione di scrittori italiani.

La struttura sorge sui dolci pendii che abbracciano il lago di Garda: non solo una semplice casa, ma è un vero e proprio complesso di edifici, vie, giardini e corsi d’acqua a memoria della vita del Vate e delle imprese degli italiani durante la prima guerra mondiale.

La struttura è oggi aperta al pubblico e le visite guidate permettono di visitare le stanze della casa del poeta.

Palazzo Leopardi

2. Giacomo Leopardi – Recanati

Il Palazzo Leopardi si affaccia sulla piazza che prende il nome dalla sua celebre poesia Il Sabato del Villaggio. La struttura, dalle linee semplici ed eleganti, proviene dall’unione di vari edifici attuata dall’architetto Carlo Orazio Leopardi nella metà del Settecento.

Il Palazzo è tutt’oggi abitato dalla famiglia Leopardi ed è visitabile solo la vastissima biblioteca che con i suoi 20.000 volumi occupa tutto il primo piano.

Aperta al pubblico anche la casa di Teresa Fattorini (la Silvia del celebre canto omonimo), che si trova al primo piano delle scuderie ed è comporta da stanze arredate con mobili dell’epoca.

Casa Pascoli

3. Giovanni Pascoli – Castelvecchio Pascoli

In questa villa di campagna il poeta trascorse gli anni più tranquilli della sua vita, dal 1895 in poi ed è stata la culla in cui sono state concepite le raccolte più famose come Myricae, i Primi Poemetti, i Canti di Castelvecchio, i Poemi Conviviali.

La casa ha mantenuto gli arredi originali e conserva la stessa struttura e la disposizione degli spazi che aveva al momento della morte del poeta avvenuta nel 1912.

L’edificio ospita un archivio che raccoglie 76.000 carte e una biblioteca con oltre 12.000 voluti ed è stato dichiarato monumento nazionale.

Casa Manzoni

4. Alessandro Manzoni – Milano

La casa museo manzoniana si trova nel cuore di Milano ed è la casa dove Manzoni visse con la sua famiglia per oltre cinquant’anni, dal 1814 al 1873, anno della sua morte.

L’edificio è stato recentemente restaurato in modo da ampliare lo spazio espositivo e rendere il sito un polo culturale aperto non solo agli studiosi ma a tutti i cittadini.

Il percorso museale si articola in dieci sezioni che ripercorrono la vita dello scrittore nelle varie stanze, tra le quali la camera da letto e lo studio nel quale venne scritto il celebre romanzo de I Promessi Sposi.

Casa Carducci

5. Giosuè Carducci – Bologna

Qui il premio Nobel per la letteratura di trasferì nel 1890 per insegnare all’Università di Bologna e qui restò fino alla sua morte, avvenuta nel 1907. La casa, ora adibita a museo, si trova nel cuore della città, in una piazza che porta il nome del suo illustro abitante.

L’edificio conserva gli arredi e le suppellettili originali, la biblioteca-archivio del poeta e circondato da un giardino monumentale.