Levico terme cosa vedere in pochi giorni

Ci troviamo nel fondovalle della Valsugana, nel punto dove il Fiume Brenta nasce (Lago di Levico) per poi disegnare una vera e propria curva che attraversa le montagna percorrendo l’intera valle e infine sfociando nell’Adriatico. Levico si trova nel punto iniziale di questo percorso. Più precisamente siamo nel punto più alto della valle (520 m) all’ombra del gruppo del Lagorai. Se avrete occasione di salire in cima potrete vedere come la cittadina si sia nel tempo fatta spazio nella valle, con l’eccezione di qualche frazione che invece insiste sui versanti dei monti. Fedelissimo compagno di sempre rimane il Lago, godibilissimo sia in estate che in inverno.

Ma a Levico Terme cose da vedere non mancano, e allora iniziamo questo piccolo viaggio.

Lago di Levico spiaggia da vivere

Siamo in uno dei laghi più caldi del sud Europa, uno specchio d’acqua che ha per diverse volte meritato la bandiera blu, unico caso in tutto il trentino. Il lago di Levico è dunque sia da vivere immersi nelle sue limpide acque, che sdraiati sulla spiaggia. Ciottoli, soffice erbetta, e sabbia, dipende dai gusti. Ma al lago di Levico spiaggia e acque rappresentano una vera alternativa in estate.

E nei periodi invernali? Anche lì il posto è pieno di alternative da vivere per tutti.  Intanto vi è il classico giro del lago di Levico:

  • 2 ore di camminata
  • 9 km di lunghezza
  • Appena 70 m di dislivello

Metà di questo percorso è possibile farlo anche in passeggino, invece per poterlo completare bisognerà passare da alcuni punti sconnessi da radici e scalini.

Inoltre fra le varie proposte di sentieri che vi sono lungo il lago, vi è un’alternativa che ha il sapore di storia recente. Si tratta del percorso che porta dal lago di Levico fin sulla collina. Questa collina, oltre a dividere il lago di Levico dal quello di Caldonazzo, ospita anche un vecchio forte austriaco risalente alla fine dell’ 800. Dunque a Levico terme cosa vedere se ami la storia? Sicuramente questo luogo ma non solo!

spiaggia di Levico

Forte delle Benne, storia e bellezza

A Levico terme cose da vedere che riguardano la storia non finiscono qui. Infatti vi è un altra fortezza dello stesso periodo situato in cima al versante opposto: il Forte delle Benne. Quello che oggi è un ristrutturato e visitabile monumento storico italiano, in realtà in origine fu costruito dall’Impero Austriaco per difendere il territorio trentino, allora sotto il loro dominio. Faceva parte insieme ad altre fortificazioni (vedi Forte Tenna) di una cintura difensiva posta lungo tutto il territorio. Ma già finita la prima guerra mondiale il forte era in mano agli italiani, e negli ultimi anni è diventato un luogo dove storia e cultura si incontrano. Assolutamente da visitare!

Mercatini di natale Levico terme

mercatini di Natale a Levico

Ma a Levico terme cosa vedere nel periodo natalizio? Per i pochissimi che non lo sanno, vi è uno dei più pittoreschi e tradizionali mercatini di natale. Cosa li rende unici? Prima di tutto la cornice: il parco secolare degli Asburgo. (di cui parliamo subito dopo) E poi tutti i piccoli dettagli magici che si nascondono dentro ogni casetta:

  • Villaggio degli Elfi dove i piccoli aiutanti di Babbo Natale sono pronti a far divertire i più piccoli
  • Il Trono di babbo Natale, dove incontrale il protagonista della festa e esprimere il proprio desiderio
  • La Fattoria didattica per mettere in contatto i più piccoli con asinelli, caprette e coniglietti
  • Cori natalizi Live, per rendere il natale ancora più magico
  • Punti gastronomici con raffinate pietanze della tradizione
  • Prese vivente, per una magia che attira grandi e piccini

Tutto questo a tanto altro è la magia del mercatino, aperto da novembre all’Epifania!

Parco Secolare degli Asburgo

Parco secolare asburgico

Il più grande Parco storico del Trentino, con i suoi 131 mila mq di superficie. All’interno troviamo:

  • 581 alberi di specie diversa
  • 4300 arbusti
  • 75mila specie bulbose

Inaugurato alla fine dell’800 per mettere un sigillo di grande levatura estetica all’urbanistica della cittadina, che proprio in quegli anni veniva raggiunta da una nuova rete ferroviaria. Il giardino è concepito con stile inglese, per cui spazia aperti e chiusi che si alternano, imitando quanto più possibile la dimensione naturale dei boschi. Armonia delle installazioni ma senza sfociare nell’ estremo raziocinio dei giardini di stile francese.

Il Parco è stato restaurato negli ultimi anni, grazie a una ricerca che lo ha riportato al suo concetto di Parco Naturale che aveva in principio. Ad oggi oltre ad essere un luogo dove trascorrere momenti di relax passeggiandoci dentro, è anche una location per eventi culturali e della tradizione. Uno su tutti il noto mercatino di Natale di Levico.

Trattamenti termali a Levico

Le acque di Levico oltre ad essere meravigliose dal punto di vista estetico e paesaggistico, rappresentano un assoluto punto di riferimento per chi ama le terme. La tipologia di trattamenti termali connessi a queste acque sono numerosi:

  • Inalatoria
  • Dermatologica
  • Osteoarticolari
  • Reumatologiche

Se un tempo queste cure erano per lo più destinate ai più anziani, oggi le terme rappresentano un luogo dove in tutte le età si riesce a trovare quel giusto mix fra cura di se stessi , relax e della propria saluta. Anche per i bambini per esempio, la presenza di terapia dermatologiche e inalatoria rappresenta un ottima soluzione per fronteggiare o prevenire fastidi ad essi riferiti.

trattamenti termali a Levico

Nei dintorni

Anche nei dintorni Levico offre un a serie di piccole gemme da scoprire. Una su tutte è certamente il museo d’arte naturale Arte Sella. Se invece siete amanti delle passeggiate sul lungo lago, allora potrete passare dal lago di Levico a quello di Caldonazzo. Se invece è di attività sportive che avete bisogno, vi segnaliamo la meravigliosa ciclabile della Valsugana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top